CRESPELLE DI FRUMENTO

Rating:
Servings:
4
Prep Time:
5 min + 30 min riposo in frigo
Cook Time:
30 - 40 min
Total Time:
1 h 30 min
A word from the cook
Cialda sottile, elastica e di sapore neutro da farcire sia dolce che salata
Ingredients

200 g farina semintegrale
400 g bevanda vegetale* + 100 ml riserva
3 cucchiai olio extravergine d'oliva
pizzico di sale
*ho usato soia, ma vanno bene anche avena e mandorla naturali (cioè non dolcificati)

Instructions

In una ciotola capiente mettete la farina e il pizzico di sale. Mescolate. In centro alle polveri versate l’olio e, poco alla volta, la bevanda vegetale mescolando con una frusta da cucina.
Risulterà un composto fluido. Non deve avere grumi.
Mettere a riposare la pastella in frigorifero, come minimo mezz’ora. Se riuscite a farla riposare un’ora o un’ora e mezza, meglio.
Quando si riprende l’impasto, nel caso in cui avesse riposato parecchio, la farina potrebbe aver assorbito il latte vegetale e risultare piuttosto compatta: in tal caso aggiungete la riserva di bevanda vegetale.
Ungete con un pennello una padella antiaderente. Scaldatela prima di versate l’impasto.
Con un piccolo mestolo versate poco impasto al centro della padella e stenderlo leggermente col retro del mestolo. Io preferisco usare un altro metodo: fuori dal fuoco faccio roteare la padella finché la pastella è completamente distribuita.
Cuocetela finché cambia di colore, poi giratela e completate la cottura. Anche qui esistono vari metodi: la potete far saltare con un colpo secco di polso, oppure aiutarvi con una spatola.
Continuate così fino ad esaurimento della pastella, ricordandovi di ungere noi volta la padella.
Le nostre crespelle sono pronte per essere farcite come desideriamo,  con farcitura sia dolce che salata.
Note:
•La quantità di crespelle varierà col diametro della padella. Al contrario dei pancakes, si usa fare la crespella abbastanza grande per poterla piegare o arrotolare con la farcitura. Ma va a gusti personali.
•Inoltre la differenza la fa la cottura. Usate sempre una padella a fondo spesso: una volta arrivata a temperatura cuocerà egregiamente le vostre crespelle senza bruciarle.
•Non esagerate nel versare la pastella: la crêpe dovrà risultare sottile!
•Se cambiate tipo di farina dovrete fare attenzione alla quantità di liquidi: potrebbe servirne di più o non necessitare di aggiunta.
(La ricetta è della scuola di Cucina Naturale “Gioia di Vivere” di Lucca.)

Crespella con farcitura salata

 

0 Notes