Posts Tagged In ~ vegallegri

  • IL COUS COUS – approfondimento

    COS’E’ IL COUS COUS

    E’ un alimento a base di cereali tipico del Nord Africa, ma anche della Sicilia; e consiste in granelli di semola di frumento.
    I chicchi di frumento Triticum durum vengono macinati grossolanamente ottenendo una granella che è appunto il cous cous, chiamato talvolta anche cuscus. In particolare la semola viene sfregata con acqua fino a che si ottengono i granelli delle dimensioni tipiche, più fini del bulgur, ma più grossi del semolino.

    COME SI CUOCE?

    Il cous cous che troviamo in vendita è precotto, quindi basta coprirlo di acqua leggermente salata o brodo bollenti, incoperchiare la casseruola e attendere tre-cinque minuti. Passato questo tempo si separano i granelli che nel frattempo sono aumentati di volume e si condisce con poco olio extravergine di oliva. Volendo si può scaldare ancora un paio di minuti sul fuoco. Ora è pronto per essere utilizzato secondo le varie ricette. (altro…)

    Tagged in ~ , , , , , ,

  • LA PATATA – approfondimento

    La patata viene spesso considerata una verdura al pari delle altre. Siamo sicuri che sia così? Intanto analizziamo le caratteristiche di questo ortaggio.

    patate con la buccia adatte al consumo

    Si tratta di un tubero, ovvero di un vegetale che viene reso commestibile dalla cottura. Appartiene alla famiglia delle solanacee (Solanum tuberosum) così come anche pomodori, peperoni, melanzane.

    L’alto contenuto di solanina, che è una tossina naturale sviluppato dalla patata contro funghi e parassiti (alcaloide glicosidico), può rendere la patata poco digeribile e fastidiosa per l’uomo. Ma niente paura, è sufficiente rispettare un paio di regole e si può consumare senza timore. (altro…)

    Tagged in ~ , , , , , , ,

  • Una settimana di “GIOIA”

    Avete presente quando siete alla ricerca di qualcosa e magicamente compare davanti a voi?
    Dopo quasi un anno di Vegallegri sentivamo il bisogno di fare un piccolo salto di qualità. Volevamo che la nostra esperienza fosse più professionale e completa. Per far ciò, la nostra scelta non poteva che essere una scuola professionale di cucina.
    Nulla accade per caso!
    Un giorno, durante una ricerca su internet, ci siamo imbattute in una scuola di cucina naturale: “Gioia di Vivere”. Abbiamo pensato che una scuola con questo nome non poteva che essere adatta a noi.
    Non ci siamo sbagliate.
    Marina e Nicola, coppia nel lavoro e nella vita, ci hanno accolte come se fossimo di casa. I sei giorni di corso sono stati scanditi da momenti didattico/teorici, da pratica culinaria e da momenti conviviali in cui si pasteggiava in allegria con quanto preparato durante la lezione, senza però mai tralasciare l’aspetto didattico.
    (altro…)

    Tagged in ~ , , ,